REMO BRINDISI
biografia

Nacque il 25 aprile del 1918 a Roma. Studiò a Pescara, a l'Aquila, a Roma e frequentò la Scuola d'Arte di Urbino; compì viaggi di studio a Firenze, Parigi e Venezia, sino a trasferirsi stabilmente a Milano. Amante dell'arte e della cultura ha costituito un museo d'arte moderna a Lido di Spina ove sono raccolte opere dei maggiori artisti contemporanei d'ogni nazione. Nelle opere giovanili fu particolarmente descrittivo e lirico, è un grande pittore ispirato all'impegno politico e civile, si richiama all'espressionismo con chiari intendimenti informali, la sua pittura utilizzò caratteri espressionisti nell'ambito della Nuova Figurazione.
Ha ricevuto consensi dalla critica internazionale sino a divenire uno dei pittori maggiormente citati e noti della pittura italiana del nostro secolo.Le sue opere sono state falsificate e copiate sino a divenire un fenomeno tipico e triste del mercato dell' arte. Nel 1940 ebbe la sua Prima Personale a Firenze nel 1955 la prima personale a Zurigo. Ha conseguito numerosi premi e esposto opere in mostre personali nelle maggiori città italiane. Espose a Parigi, Nizza, a Palazzo Reale a Milano alla Biennale di Venezia e alla Quadriennale di Roma in diverse edizioni, alla mostra d'arte italiano al Cairo, alla Biennale di San Paolo del Brasile, alla mostra internazionale del secondo Novecento a Parigi ai Musei d'Arte Moderna di Trieste a Palermo. E' stato Presidente della Triennale di Milano. Ha dipinto grandi opere a carattere ciclico e a tema sociale e politico, di grande vigore il ciclo Storia del Fascismo (1957-62 ). Ha allestito grandi pannelli per scenografie sino a recenti opere per l'Arena di Verona. Dipinse prevalentemente figure,volti e paesaggi, tra i temi più noti possiamo ricordare: "Venezie"; gli"Oppositori" i"Pastorelli".
Collezioni pubbliche: Aquila, Bologna, Firenze, Haifa, Milano, New York, Salisburgo.
Mostre. Tra le più importanti partecipazioni: Biennale di Venezia 1948; Antologica, Padiglione d'Arte contemporanea a Villa Reale di Milano 1964.
Morto a Lido di Spina - Italia, 25/7/1996
 

torna alla pagina delle opere